Come proteggere il tuo cuore al lavoro se sei un empatico

Come proteggere il tuo cuore al lavoro se sei un empatico


Come proteggere il tuo cuore al lavoro se sei un empatico

Simile al college e alle app di appuntamenti online, l'America corporativa non è il luogo più adatto a tutti, e certamente non è il bambino poster per l'inclusione. Ma è un posto in cui molti di noi si trovano, e se la navigazione attraverso le strade ventose della vita può rivelarsi vertiginosa, navigare nei corridoi sterili dell'America corporativa può essere paralizzante.

L'ambiente aziendale tende a favorire emotivamente insensibile o neutrale, e premia i networker e lavoratori in camera. È un parco giochi per artisti professionisti e può sembrare una zona di guerra per coloro che hanno il cuore in mano, come empatici come me.

E sebbene noi non sono sempre altrettanto appassionato di salire la scala o promuovere le nostre campagne personali in il mondo della politica dell'ufficio, noi siamo molto appassionato di persone, oltre a pagare l'affitto ed essere finanziariamente stabile. Quindi c'è un sacco di "capire questa cosa" che continua. Come possiamo avere successo in un mondo simile?

Di conseguenza, questa è la mia guida troncata e non ufficiale su come sopravvivere come luogo di lavoro come empatia.

Sei un empatico?

Un empath è una persona che lo è estremamente sensibilee ha il dono – sebbene, a volte, l'onere – di percepire cosa pensano e sentono coloro che li circondano, e spesso si fa carico del dolore altrui come proprio. Prima che avessi la lingua per sapere cosa provavo, sapevo solo che le cose erano intense. Mi sembrava di vivere in un elevato stato di sensibilità; Ero così profondamente intuitivo che giuro che pensavo di essere un sensitivo (OK, potrei ancora pensarlo). E ho semplicemente "preso" le persone in modo tale da sembrare che fossero attratte da me.

Alla fine, dopo innumerevoli ricerche di Google come "persone che provano tutte le sensazioni" e un numero indicibile di ore in terapia, ho finalmente avuto una parola, un auto-descrittore, una risposta: Sono un empatico. Vivere come un empatico è un po 'come vivere la vita come una ferita aperta: grezza, sensibile al tatto e soggetta a infezione quando incontrata con qualcosa (o qualcuno) canceroso. (Ma uh, non altrettanto esternamente volgare. Almeno, spero.)

Al lavoro, sentiamo l'energia del collega che ha avuto un brutto weekend, la delusione di un collega che non ha ottenuto la promozione che desiderava, ma anche la gioia della persona che ha fatto. Se la maggior parte delle persone ha la sensazione che i loro giorni di lavoro assomiglino al Giorno della Marmotta, noi api indaffarate viviamo le nostre 9 a 5 come una porta girevole supersonica alimentata dalle nostre emozioni: è veloce, un po 'imprevedibile e le persone entrano ed escono sempre.

E proprio come quando stai per entrare in una tale porta, per proteggere al meglio il tuo cuore al lavoro come un empatico devi capire in cosa stai entrando, limitare chi ti sta accanto, spingere in avanti e sapere quando uscire .

Al lavoro, sentiamo l'energia del collega che ha avuto un brutto weekend, la delusione di un collega che non ha ottenuto la promozione che desiderava, ma anche la gioia della persona che ha fatto.

Comprendi in cosa stai andando

L'anno scorso stavo facendo una sessione con il mio terapista e stavo perdendo ancora una volta la sanità mentale per problemi legati al lavoro.

"Ti avvicini a tutte le tue interazioni con una valuta relazionale. Trattate tutti come a amico, perché credi che tutti meritino un amico. Tuttavia, per sopravvivere sul posto di lavoro, devi sapere che la maggior parte delle persone vede le interazioni come transazioni rapide e prive di emozioni ".

"Ma non voglio vederlo in questo modo. Voglio ispirare le persone a prendersi cura di loro. "

"Fino a quando le tue aspettative non riflettono il fatto che le persone non sono così compassionevoli o empatiche come te, allora continuerai a rimanere deluso e affranto dal mondo reale, in particolare dall'America corporativa."

Sì, lo so, drop mic.

Ci sono regole non dette e ancora sanzionate relative alla condotta sul luogo di lavoroe molte organizzazioni aderiscono alla politica "controlla le tue emozioni alla porta". Ci sono backpedaling, backstabbing e controlli in background che non hanno nulla a che fare con le risorse umane e gli empath notano tutto – e, successivamente, lo sperimentano di seconda mano. Con il tempo, arriviamo a riconoscere un sottoinsieme di verità sul mondo. Non si tratta di perdonare o sostenere tali affermazioni, ma senza l'ammissione, si entra essenzialmente in The Revolving Door con una benda sugli occhi. (Ahia.)

Ecco i principi che tutti gli empatici dovrebbero conoscere:

  1. Non tutti sono gentili e non dovresti aspettarti gentilezza da parte di tutti.
  2. La tua energia è preziosa e non tutti ne valgono la pena.
  3. Non puoi aiutare tutti, e non tutti vogliono il tuo aiuto.
  4. Non è tua responsabilità salvare le persone, guarire le persone o aiutare le persone a superare un punto di lavoro.
  5. Alcune persone non possono sentirsi così profondamente come te e non lo fanno volere sentire profondamente come te.
  6. Perché puoi sentirlo, non significa che tu l'abbia causato.

Una volta riconosciute queste verità, è allora che inizia la vera protezione.

Limita chi ti sta accanto

Non sto cercando di rompere i cristalli o altro, ma quelli che sono teneri possono essere persone molto sensibili all'energia, il che significa che può rivelarsi una responsabilità gravosa per trasportare le emozioni degli altri, e tu non vuoi per affrontare i problemi di chiunque. Ma dove puoi evitare amici tossici o limitare la tua interazione con i familiari, di solito non puoi evitare i tuoi colleghi. E dal momento che sono in Risorse Umane, posso dirtelo, non c'è beneficio per i dipendenti o diritto del lavoro che ti salva dalle cattive energie di tutti i giorni.

La cosa da ricordare è che c'è solo così tanto spazio in The Revolving Door. Determina il tipo di colleghi che vuoi avvicinare a te e tieni pronta la tua strategia di uscita il pettegolezzo dell'ufficio o il boss rompiscatole è in giro. Ho adottato personalmente le linee guida "Vorrei poter chattare più a lungo, ma devo prepararmi per un incontro" e "Mi dispiace che tu senta X, questo deve essere frustrante". Non è necessario continuare a risolvere i problemi, conversare a lungo o scambiare energia preziosa. Non devi a nessuno la tua energia.

Spingere in avanti (con cura di sé)

Pensavi davvero di uscire da questa discussione senza menzionare la cura di sé? Quando le persone simpatiche sono prosciugate, sperimentano frequenti attacchi di burnout e lo farà spesso staccarsi o indulgere in abitudini malsane per riempire i loro carri armati. Indipendentemente se ti identifichi come un empatico o no, se non hai un senso di autoconservazione sul lavoro, tu potrebbe sperimentare colpi amplificati di paranoia,-e tutte le sensazioni.

Ho sentito la seduzione dell'abnegazione e la pressione di "continuare a spingere". Come un orologio, Colpisco sempre il mio punto di pressione e mi isola dagli altri, ritirati e nasconditi alla mia scrivania, o lavora a casa per giorni e giorni per evitare di prendere più energia dagli altri.

avere una strategia di auto-cura aiuterà nelle stagioni schiaccianti della vita; e costruirne uno richiede una salutare scoperta di sé. Anche se è destinato a sembrare diverso per tutti, ho trovato personalmente tenere un elenco di "piccole cose felici" sul mio telefono è fantastico. L'elenco contiene le canzoni preferite, i clip di YouTube e le fragranze di oli essenziali che mi sollevano lo spirito quando mi sento un po 'speso. anche io tenere un diario nascosto nella mia scrivania per i momenti in cui ho bisogno di scrivere i miei pensieri o di distrarmi e disegnare. Soprattutto, mi assicuro di avere una vita piena di progetti creativi e obiettivi al di fuori del lavoro; una vita degna della mia energia, delle mie cure e della mia attenzione.

Il dono più grande che un empatico può fare a se stesso è la stessa compassione, saggezza e intuizione che mostrano agli altri, indipendentemente da dove lavorano.

Sapere quando uscire

I dipendenti profondamente compassionevoli possono essere l'arma segreta di un luogo di lavoro. Sono in grado di anticipare le esigenze, vedere dietro gli angoli e spesso sono alcuni dei membri del team più affidabili dei leader. E questo può tradursi in un senso di sicurezza e valore, una coltivazione di relazioni e profonde connessioni e fiducia nel loro team, premi che li fanno sentire riconosciuti e realizzati.

Gli empatici più sicuri e più autoprotettivi vedranno l'opportunità nel loro dono. Sfrutteranno le relazioni, avranno la precisione di identificare i problemi sottostanti all'interno dell'organizzazione o del prodotto di un'azienda e possono probabilmente prevedere dove l'azienda, o persino il settore, stia andando a parlare con dipendenti, clienti e clienti.

Se un empatico è meno che opportunistico (la maggior parte lo è), l'America corporativa alla fine può rivelarsi una sanguisuga, risucchiando lo spirito e l'anima da loro. È OK concludere che l'America delle aziende non è la più adatta a te e di trovare un campo in cui il tuo regalo è valutato e protetto. Il dono più grande che un empatico può fare a se stesso è la stessa compassione, saggezza e intuizione che mostrano agli altri, indipendentemente da dove lavorano.

Sei un empatico? In che modo ti influenza sul lavoro e quali sono alcuni suggerimenti per i tuoi compagni empatici? Condividi con noi nei commenti!



admin

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir