Gli 8 errori di relazione che abbiamo fatto tutti

Gli 8 errori di relazione che abbiamo fatto tutti


Gli 8 errori di relazione che abbiamo fatto tutti

"È complicato" è più di uno stato di relazione su Facebook o a film davvero eccezionale di Meryl Streep; è probabile che tutti noi abbiamo descritto la nostra vita amorosa in un momento o nell'altro. Gli appuntamenti riguardano l'apprendimento di ciò che vogliamo e l'apprendimento comporta errori che si traducono in complicazioni, lotte e persino rotture.

Finché non lo fai di nuovo, un errore può essere una grande esperienza di apprendimento e un'opportunità di crescita. Tuttavia, molti di noi commettono gli stessi errori più e più volte, con conseguenti cicli di appuntamenti sbagliati e l'incapacità di raggiungere la nostra relazione più felice possibile. Per uscire dal ciclo, ecco otto errori di relazione che tutti abbiamo commesso in un punto o nell'altro:

1. "Vincere" un argomento

Alcuni di noi arrivano a divergenze di relazione come un avvocato che lotta per vincere una causa. Ci concentriamo sul dimostrare un punto e mostrare all'altra persona perché hanno sbagliato. Siamo umani, dopo tutto. Veniamo da alcuni pregiudizi che ci fanno credere che abbiamo ragione, e l'altra persona ha torto.

Tuttavia, lottare per vincere una discussione può favorire un risentimento o addirittura una tossicità in una relazione. Ancora più importante, non è produttivo per raggiungere una relazione sana e felice. "Vincere" no veramente significa qualcosa nel grande schema della tua vita amorosa, oltre al fatto che hai fatto sentire il tuo partner sbagliato.

Cosa fare invece: L'obiettivo è capire la prospettiva della persona amata, non "vincere" una discussione. Invece di dimostrare un punto, poni domande per comprendere meglio il punto di vista del tuo partner. Non pensare al disaccordo come loro contro di te, pensalo come voi due contro il problema. Suggerimento bonus: qualunque cosa tu abbia da dire, si può dire con gentilezza e rispetto.




Fonte: @jessannkirby

2. Non impostare limiti

Le prime relazioni sono in genere più simili ai periodi di prova: abbiamo meno comprensione dei nostri desideri, bisogni e di ciò che è "normale" (suggerimento: non esiste un "normale"). La tua prima relazione diventa quindi la base di tutte le altre relazioni, il che significa che possiamo trascorrere molte delle nostre vite di appuntamenti attraversando gli stessi cicli di partner che non ci rendono felici o continuano a fare gli stessi errori.

Cosa fare invece: Determina cosa vuoi da una relazione e fissa i limiti di conseguenza. Sii in anticipo con le tue date o altre cose importanti su cosa ti senti a tuo agio e su ciò che desideri dalla tua vita di appuntamenti. Avere un elenco di non negoziabili quando si tratta di tratti in un compagno di vita (come senso dell'umorismo, lealtà e compassione) e non accontentarsi di meno. La tua vita amorosa sarà molto meglio quando tu conoscere quello che vuoi che sia una relazione.

3. Lamentarsi della tua relazione con altre persone

Se la tua adolescenza fosse come la mia e Sex and the City le repliche facevano parte della tua vita tanto quanto i libri di chimica e i balli di ritorno a casa, probabilmente avevi una visione per l'età adulta che includeva budget di abbigliamento non realistici e brunch quotidiano con le ragazze. Praticità a parte, Sex and the City mi ha detto che l'attività principale da fare con le mie amiche è analizzare ogni parte delle relazioni. Ma ecco il problema con la condivisione di tutti i dettagli: non solo rompe la fiducia nella tua relazione, ma non è solo produttiva e ti tiene concentrato sul negativo.

Cosa fare invece: Comunica con il tuo partner quando qualcosa non va e lavoraci prima di sfogarti con i tuoi amici. Risolvi il problema alla radice e costruisci una relazione migliore invece di concentrarti sul negativo (e probabilmente infastidire i tuoi amici). Proprio come nota a margine, devi parlare di più con i tuoi amici oltre all'ultimo dramma per ragazzi (leggi: sogni, aspirazioni e obiettivi).




Fonte: @raffinee

4. Stalking sui social media

Lo so, lo so, questo è difficile da affrontare. Mi stai dicendo che posso scoprire gli ultimi tre lavori che la mia partita di Bumble ha avuto e vedere foto della sua ex ragazza, e vorrei scegliere non farlo !? Per quanto allettante, lo stalking sui social media può essere dannoso per la potenziale relazione.

Innanzitutto, trai conclusioni e formi stereotipi basati sulla loro presenza online, senza prima conoscerli. Se sai già che sono andati alle Hawaii l'anno scorso o sono vicini a loro sorella, non lascia molto di cui parlare o essere sinceramente curiosi. Puoi anche diventare insicuro, sentirti indegno del loro stile di vita o confrontarti con amiche (siamo stati tutti lì).

Cosa fare invece: Va bene, scansiona Google per assicurarti che non siano un serial killer criminale o sfuggito (non puoi mai essere troppo sicuro), ma resisti alla tentazione di scorrere su Instagram o Facebook. Se la tentazione è troppo e fai scorrere, ricorda a te stesso che la vita online è diversa da quella che sono nella vita reale. Potresti vedere una versione di chi sono, ma separa la versione online dalla persona con cui ti connetti (a meno che, ovviamente, non pubblichino selfie da palestra senza camicia. In tal caso, corri per le colline).

5. Non essere totalmente onesto sui tuoi sentimenti

Quante volte ti sei impedito di confessare i sentimenti per paura del rifiuto? O le volte in cui non eri totalmente onesto su come ti sentivi perché non volevi ferire i sentimenti di qualcuno? Che dire delle volte in cui hai detto "sì", ma in realtà intendevi "no?" Le probabilità sono che la maggior parte di noi ha avuto una volta o l'altra che non eravamo aperti quando si trattava di amore e relazioni. È difficile essere trasparenti quando i cuori sono in linea, ma non essere in anticipo può impedirti di ottenere una relazione sana e felice.

Cosa fare invece: È un cliché ma è vero: l'onestà è davvero la migliore politica. Non dare più potere alla tua paura del rifiuto e perdere l'opportunità di dire a qualcuno come ti senti. Sii compassionevolmente sincero quando qualcosa non funziona; la persona giusta ti permetterà di essere più brutalmente onesto di quanto tu sia mai stato in vita tua.

6. Aspettarsi che l'altro significativo sia tutto

Più che mai, le coppie stanno cercando il proprio partner per selezionare ogni casella in una lunga lista di esigenze. Ci aspettiamo che un partner sia il nostro "migliore amico", sistema di supporto, compagno di stanza, eterno plus-one, e mantieni viva la passione e la scintilla. Forse il tuo coniuge è persino il tuo partner commerciale o co-genitore. Siamo reali: se una persona dovesse esserlo qualunque cosa ne avevamo bisogno, non avrebbero avuto il tempo o l'energia per avere una vita per se stessi.

Cosa fare invece: Costruisci una comunità di persone che si adatti alle tue esigenze invece di dipendere da una persona per fare il lavoro. Se il tuo altro significativo non è pazzo per la nuova mostra al museo, trova un amico che vuole andare e dai al tuo partner il giorno libero. Assicurati anche che il tuo "sistema di supporto" si estenda oltre una sola persona, che sia tua madre, la tua migliore amica o la tua terapista.

7. Sacrificare altre parti della tua vita

Sposa in fuga era la riunione di Richard Gere / Julia Roberts di cui avevamo tutti bisogno nel 1999 (era un tempo più semplice), ma l'iconico film mi ha anche insegnato molto sulle relazioni. Ricordi come a Maggie Carpenter piacevano le sue uova cucinate in modo diverso in ciascuna delle sue relazioni passate? Con un ragazzo le piaceva il bracconaggio, con un altro le piaceva strapazzato, e con l'allenatore di calcio ossessionato dalla salute, preferiva una frittata bianca d'uovo. Ogni buona commedia romantica ha una metafora e la metafora dell'uovo significava che Maggie si sarebbe sacrificata così tanto per ogni relazione da non sapere nemmeno cosa voleva.

Siamo stati tutti Maggie. Abbiamo avuto tutti momenti in cui abbiamo fatto finta di essere troppo fighi per preoccuparci di chi vince Il laureato o che facciamo escursioni con lo zaino in spalla quando vogliamo davvero sdraiarci su una spiaggia. Potresti anche aver trascurato le amicizie o aver chiamato tua madre meno spesso quando inizi una nuova relazione.

Cosa fare invece: Prima di tutto, renditi conto del tipo di uova che ti piace. Conosci te stesso; capire cosa piace e cosa non piace e cosa vuoi dalla vita. In una relazione, dovrai scendere a compromessi su come trascorrere il tuo tempo e potresti persino scendere a compromessi con la famiglia con cui trascorri le vacanze, ma le relazioni e gli interessi non devono essere trascurati. La persona giusta vorrà far parte di tutti i tuoi hobby (anche se lo è Il laureato), incoraggiarti a tenere il passo con i tuoi amici e familiari e vorrai provare lo stile delle uova voi Come il migliore.

8. Aspettando la perfezione

Il più delle volte, ci riferiamo a "amore" come un nome. Cadiamo innamorato, e poi è sempre felice e contento come se l'amore fosse qualcosa che ci capita e basta. In realtà, l'amore è un verbo. È qualcosa che pratichi, non qualcosa che ottieni e spunta la lista. Meno lo pratichi, meno lo sentirai o addirittura lo noterai. Aspettarsi che tutto sia perfetto e poi arrabbiarsi (o persino saltare la nave) quando non lo è, lo è non praticare l'amore. Più ti aspetti la perfezione, meno ti sentirai innamorato.

Cosa fare invece: Aspettati il ​​progresso invece della perfezione. Lavora per comunicare meglio e avvicinarti al tuo partner. Non raggiungerai mai la "perfezione", ma non importa perché l'amore non è un risultato finale. L'amore è il caos, le risate, le lacrime e la parte di ogni giorno che in qualche modo rende la tua vita migliore, errori di relazione e tutto il resto.



admin

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir